Dolci per animali? A Brescia arrivano anche i divani per soli cani

A Brescia esiste anche Divani per cani, nuovo business legato alla vendita di divani e poltrone riservati ai cani di diversa taglia

2
Divani per cani a Brescia
Divani per cani a Brescia

I dolci per cani sono stati un successo. Al di là delle polemiche, infatti, la nuova pasticceria artigianale aperta da DoggyeBag a Brescia, in Corso Zanardelli, è stata letteralmente presa d’assalto da curiosi e clienti. Suscitando un’attenzione tale che fa immaginare ulteriori sviluppi del progetto anche fuori dai confini della leonessa.

Ma il mondo degli amici a quattro zampe si sta rivelando sempre più redditizio. E c’è anche chi – sempre a Brescia – si è inventato di Divani per cani: nuovo business legato alla vendita di divani e poltrone riservati ai cani di diversa taglia con tanto di collezione business, linea di prodotti esclusivi per Hotel e strutture turistiche che desiderano “abbracciare lo stile pet friendly e ampliare il proprio giro d’affari”.

Su Facebook la pagina ufficiale di Divani per cani ha già raccolto oltre 18mila Mi piace. E la sede dichiarata è quella di Brescia (la via non è specificata, ma un altro sito indica viale Conti Emili).

“I nostri divanetti sono disponibili in sei differenti modelli, ognuno con cinque taglie diverse, per adattarsi ad ogni cane e necessità – si legge sul sito Divanipercani.dog – I materiali di qualità che utilizziamo garantiscono un’alta resistenza agli strappi mentre il cuscino double face è l’ideale per avere un divanetto sempre nuovo”. I prezzi variano dai 200 agli oltre 400 euro, a seconda della taglia del divano (e dell’animale).

Un’altra curiosità: il sito, nella sezione collaborazioni, invita inoltre ad approfondire il Wedding Dog Sitter, servizio dedicato al dog-sitting professionale per matrimoni e a chi non vuole rinunciare alla presenza del cane nel giorno delle nozze.

Comments

comments

2 Commenti

  1. Siamo al delirio, al punto che persino la volpe Berlusconi, cioè l’ottuagenario pregiudicato che vorrebbe dopo tanti disastri rioprendersi le redini del Paese, ha inserito nel proprio programma elettorale una srie di benefit per i possessori di cani, tra i quali spicca la visita gratuita da un veterinario ogni 15 giorni per i fedeli amici dell’uomo (!). Non c’è più pudore nella caccia al consenso ed è solo l’inizio dello squallido percorso che ci porterà tra qualche mese nel caos dell’ingovernabilità ed alla Grande Alleanza tra i due giullari (altro che Grillo !) della politica nazionale, cioè Renzi e Berlusconi.

    • C’è da stupirsi? Il signore non si ricorda più i governi scudocrociati e col garofano che regalavano baby pensioni, pensioni a cinquantenni, che finanziavano i preti e la chiesa con la vergogna dell’8 per mille (Craxi-Casaroli), che facevano finanziarie per dare aumenti e fondi speciali ai ferrovieri, enel, telefoni, ecc.? I regali di democristiana e socialista memoria sono quelli che catturano il consenso delle masse. Non importa se poi hanno creato un debito pubblico enorme, una situazione pensionistica da fare spavento e un depauperamento della ricchezza nazionale. Tutto sulle spalle delle generazioni successive. I governi lacrime e sangue non piacciono a nessuno, tanto meno alla gente comune che, in democrazia, fa numero e quindi conta. Perciò alé con i contentini…. A proposito, i grillini cosa propongono per l’8 per mille, per esempio?

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome