Cittadinanza onoraria al vice di Amazon, M5S contrario: azienda disumana

Il MoVimento 5 Stelle di Gambara critica la decisione di assegnare la cittadinanza onoraria a Diego Piacentini, numero due del colosso americano

0
Diego Piacentini, vicepresidente di Amazon, è originario di Gambara in provincia di Brescia
Diego Piacentini, vicepresidente di Amazon, è originario di Gambara in provincia di Brescia

“Una decisione fortemente discutibile: il simbolo di una politica locale sedotta da ciò che luccica, ma incapace di riconoscere e premiare le tante anime che quotidianamente, con impegno e con fatica, danno valore al territorio”. E’ così che il MoVimento 5 Stelle di Gambara – in una nota del consigliere comunale Angelo Bozzoni – giudica la decisione di assegnare (questa sera) la cittadinanza onoraria a Diego Piacentini, vicepresidente e azionista di Amazon.

“Parliamo di una potenza mondiale ancora poco trasparente sotto il profilo fiscale e poco rispettosa dei lavoratori, ma che grazie a questo e a causa del suo alto potenziale tecnologico riesce a garantirsi profitti stratosferici”, tuonano i cinquestelle, “Non discutiamo i meriti e le capacità del dottor Piacentini, ma non possiamo non guardare con preoccupazione alla situazione di Amazon, realtà in cui, secondo la stampa e secondo i diretti interessati, l’umanità sarebbe confinata ai margini dei rapporti di lavoro: operai costretti a sopportare ritmi lavorativi impressionanti senza nemmeno il tempo per soddisfare i bisogni fisiologici”.

“Anche a Gambara esistono delle eccellenze – continua il consigliere M5S – Non pensiamo a quelle già lautamente gratificate nei Consigli di Amministrazione o nelle stanze del potere, ma ai tanti imprenditori nostri concittadini e che con la loro testardaggine, lontani dai riflettori e dai titoloni della carta stampata, investono su Gambara dimostrando amore e sensibilità nei confronti del nostro territorio. Oppure alle decine di volontari che ogni giorno operano disinteressatamente per il bene dell’intero Comune. Meglio sarebbe stato premiare chi offre un contributo concreto alla collettività: perché l’Amministrazione predilige le persone di successo?”.

“Per chi lotta a Gambara contro la crisi ogni giorno, per i lavoratori che combattono dentro e fuori le fabbriche – compresa Amazon – per gli umili e silenziosi volontari che, grazie al loro impegno, ci donano segni forti e tangibili, per tutte le persone meritevoli dimenticate e mai gratificate da nessuno – conclude il comunicato – il MoVimento 5 Stelle annuncia il proprio voto contrario alla proposta dell’Amministrazione”.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome