Allarme bocconi avvelenati: ancora cani e gatti nel mirino di ignoti

Per fortuna, al momento, non si segnalano casi di avvelenamento (a Lumezzane, invece, sono morti almeno cinque cani), ma all'inizio della via sono comunque stati affissi da privati alcuni cartelli che invitano i proprietari di cani a fare attenzione

0
Bocconi avvelenati destinati ai cani, foto da web
Bocconi avvelenati destinati ai cani, foto da web

E’ ancora allarme esche avvelenate in provincia di Brescia. Dopo gli episodi segnalati in diverse zone della provincia (l’ultimo è avvenuto Lumezzane), infatti, si registra purtroppo un nuovo caso di bocconi avvelenati abbandonati sul ciglio della strada. Stavolta il luogo del misfatto è Iseo, lungo la via che collega la frazione di Cremignane con la cascina Clarabella.

Qui, infatti, alcuni passanti hanno rinvenuto bocconi sospetti, consegnandoli alla Polizia locale per le analisi del caso. In attesa delle risposte, l’ipotesi è che i bocconi-trappola siano stati collocati in quella strada – molto frequentata da chi vuole portare i cani a passeggio – da qualche malintenzionato, oppure da un agricoltore che voleva tener lontano roditori dalle proprietà.

Per fortuna, al momento, non si segnalano casi di avvelenamento (a Lumezzane, invece, sono morti almeno cinque cani), ma all’inizio della via sono comunque stati affissi da privati alcuni cartelli che invitano i proprietari di cani a fare attenzione.

Comments

comments

LEAVE A REPLY