Cosa si nasconde sotto la superficie del lago d’Iseo?

La presentazione si propone come viaggio al di sotto delle apparenze per mostrare aspetti poco noti, meno "superficiali" del lago d'Iseo

0
Il lago di Iseo e Monte Isola
Il lago di Iseo e Monte Isola

Il Lago di Iseo era noto nell’immaginario di molti per il semplice fatto di avere al suo centro Montisola, la più grande isola lacuale di Europa (cosa che pare non esser vera) e adesso, dopo il 2016, per aver ospitato l’estrosa creazione artistica The floating Piers di Christo.

In realtà questo lago merita attenzione per molte ragioni più profonde e importanti. Traendo spunto dall’analisi di una batimetria di grande dettaglio che consente di visualizzare dettagli morfologici fino ad ora ignoti alla maggioranza degli abitanti del Sebino, la presentazione, a cura del prof. Marco Pilotti dell’Università di Brescia, si propone come viaggio al di sotto delle apparenze per mostrare aspetti poco noti, meno “superficiali” del lago d’Iseo.

In questo senso, si propone un viaggio che consenta di guardare con occhi nuovi e con rinnovato stupore a questo bellissimo lago prealpino.

L’appuntamento questa sera alle 20,30 nella Sala Civica del Palazzo comunale in via Torre del popolo 2, Palazzolo sull’Oglio.

Locandina dell'evento
Locandina dell’evento

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome