Ghedi punta sulla sicurezza: al via i lavori per la videosorveglianza

Si tratta di un sistema che offre un controllo delle aree di maggiore interesse del territorio e che consente il rilevamento del traffico e la lettura delle targhe dei veicoli

0

Sono iniziati i lavori per l’installazione del nuovo sistema di videosorveglianza di ultima generazione voluto dall’Amministrazione Comunale di Ghedi. Un intervento che dovrebbe concludersi entro la fine del mese e che comprende dodici varchi di accesso alla cittadina bassaiola e le relative opere di adeguamento.

Il tutto per un investimento di 150.000 euro: “Una cifra sicuramente importante in momenti di risorse limitate a disposizione a disposizione degli enti locali come quelli che stiamo attraversando – è la spiegazione dell’assessore alla Gabriele Girelli – D’altra parte è anche un obiettivo che abbiamo fortemente voluto raggiungere per la prioritaria importanza che assegniamo alla sicurezza, un bene fondamentale di tutta la comunità che si deve cercare di tutelare quotidianamente nel migliore dei modi”.

Un intento che riceverà senza dubbio un aiuto prezioso da un sistema di videosorveglianza come quello che sta per essere installato che si distingue per le sue caratteristiche innovative: “Si tratta di un sistema che offre un controllo delle aree di maggiore interesse del territorio e che consente il rilevamento del traffico e la lettura delle targhe dei veicoli che circolano nei varchi di accesso alla città previsti. Inoltre garantisce una sorveglianza costante del territorio, realizzata con quattro telecamere ad alta definizione di tipo panoramico con ottiche a 360 gradi. Il sistema, nel suo complesso, funziona grazie ad una centrale operativa, il luogo fisico, sicuro e non accessibile, se non a personale autorizzato (qualificato e formato per il trattamento dei dati per la privacy), dove è presente la postazione di monitoraggio per la gestione e la registrazione delle immagini e dove sono canalizzate tutte le segnalazioni video e i dati dell’impianto. Un software gestirà questa grande mole di informazioni e terrà un contatto diretto con il comando dei Carabinieri di zona. Uno strumento all’avanguardia, destinato ad offrire un prezioso contributo alla tutela della sicurezza su tutto il territorio di Ghedi”.

Anche in periodi come questi, nei quali la sicurezza deve fare non facili conti con le crescenti insidie del momento, il Comune di Ghedi è pronto a rilanciare la sua sfida e a tenere alta la guardia: “Il nostro auspicio – è la conclusione dell’assessore Girelli – è che i lavori di installazione possano concludersi nel più breve tempo possibile. Avremo così dato un ulteriore sostegno a questo nostro disegno che ci vede impegnati, insieme alle forze dell’ordine, a dare una risposta che sia la più efficace e concreta possibile alla richiesta di sicurezza che proviene dalla nostra comunità. Sappiamo molto bene che quella della sicurezza è un bene irrinunciabile, che però ogni giorno deve fare i conti con tutto quello che accade intorno a noi e che minaccia questa risorsa tanto preziosa. Proprio per questo non solo manteniamo la questione-sicurezza al centro della nostra attenzione, ma portiamo avanti di giorno in giorno una intensa collaborazione con le forze dell’ordine (compresa la Polizia Locale che da alcuni mesi a questa parte abbiamo dotato di una nuova autovettura) e cerchiamo di fare in modo che la rete destinata a tutelare la sicurezza sul territorio ghedese possa essere la più fitta possibile. Certo, la “partita della sicurezza”, come tutti possiamo constatare, non è affatto semplice, ma noi siamo decisi ad andare avanti dando sempre il massimo per cercare di vincerla e grazie al nuovo sistema di videosorveglianza Ghedi avrà presto una valida ragione in più per guardare avanti con serenità e fiducia”.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome