Violenza sessuale sul Garda, il branco ha le ore contate

Emergono nuovi dettagli sulla vicenda della turista danese, minorenne, oggetto di attenzioni sessuali non volute da parte da un gruppo di coetanei

0
Violenza contro le donne
Violenza contro le donne

Emergono nuovi dettagli sulla vicenda della turista danese, minorenne, in vacanza sul lago di Garda oggetto di attenzioni sessuali non volute da parte da un gruppo di coetanei. La buona notizia, comunque, è che il branco di violentatori avrebbe le ore contate.

COSA E’ ACCADUTO?

Tutto è iniziato all’interno della discoteca Red Clubbing di Manerba del Garda. La 17enne – che era arrivata pochi giorni prima dalla Danimarca e soggiornava in un camping della zona – si trovava lì col fratello quando è stata avvicinata da un gruppo di coetanei che hanno iniziato a farle pesanti avances. Tutto sembrava terminato col suo rifiuto. Ma i giovani – forse quattro, di cui tre di origine straniera – l’hanno aspettata fuori dal locale e seguita fino al campeggio.

Lì, in un parcheggio, sarebbe iniziata l’aggressione: il fratello 21enne della vittima è stato preso a pugni e immobilizzato, mentre il resto del branco ha cercato di usarle violenza. Per fortuna le urla della giovane hanno indotto qualcuno ad avvisare le forze dell’ordine: i carabinieri sono arrivati sul posto dopo pochi minuti e la banda si è data subito alla fuga.

Ma esiste una seconda versione dei fatti, secondo cui la giovane – dopo la disco – sarebbe rincasata da sola. Nel parcheggio si sarebbe quindi consumata la violenza (per fortuna pare solo parziale) e a trovarla sarebbero stata altri giovani di passaggio, che l’hanno portata in ospedale.

COSA E’ SUCCESSO POI?

Lasciato l’ospedale, la 17enne ha sporto denuncia ai carabinieri di Salò: la Procura ha aperto un’indagine per e i militari si sono messi subito al lavoro per dare un nome ai responsabili dell’accaduto. Un’operazione che potrebbe rivelarsi non impossibile, viste le numerose telecamere della zona. Due dei quattro, riferiscono alcune fonti, sarebbero già stati individuati.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome