Banca Valsabbina Millenium, il 27 ottobre si riparte in A1

Il massimo campionato di pallavolo femminile inizierà nel weekend del 27-28 ottobre e terminerà domenica 12 maggio (finale play-off)

0
Il direttore generale Banca Valsabbina Tonino Fornari con il presidente Millenium Roberto Catania - foto da ufficio stampa
Il direttore generale Banca Valsabbina Tonino Fornari con il presidente Millenium Roberto Catania - foto da ufficio stampa

Si è tenuta ieri pomeriggio, a Milano, l’Assemblea delle società aderenti alla Lega Serie A Femminile. Tra i partecipanti, anche i rappresentanti di alcune delle nuove società di Serie A, neopromosse dalla B1 o acquirenti di un titolo sportivo di Serie A, tra cui la Banca Valsabbina Millenium di Brescia.

La Commissione Ammissione ai Campionati ha preso in esame le domande di iscrizione ai Campionati di Pallavolo Femminile di Serie A1 e di Serie A2 per la stagione 2018/19, e ha comunicato la lista delle Società ammesse, che è stata contestualmente inviata alla FIPAV. , dopo la presentazione di tutta la documentazione richiesta, è stata ammessa senza riserve alla A1, insieme ad altre 12 formazioni.

Per quanto riguarda la Serie A1, sussistono i requisiti che legittimano l’ammissione delle Società:

• Agil Novara
• Pallavolo Scandicci Savino del Bene (FI)
• Imoco Volley Conegliano (TV)
• UYBA Volley Busto Arsizio (VA)
• Pro Victoria Pallavolo Monza
• Azzurra Volley San Casciano (FI)
• VBC Pallavolo Rosa Casalmaggiore (CR)
• Volley Bergamo
• Volley Millenium Brescia
• Chieri 76 Volleyball (TO)
• VBC Cuneo Granda Volley (CN)
• Polisportiva Filottrano Pallavolo (AN)

Come noto, il Campionato di Serie A1 sarà disputato a 13 squadre con la partecipazione del Club Italia. L’Assemblea ha approvato successivamente il planning e la formula delle competizioni della stagione 2018-19: il Campionato di Serie A1 inizierà nel weekend del 27-28 ottobre e terminerà domenica 12 maggio (finale play-off), mentre quello di Serie A2 prenderà avvio già domenica 7 ottobre per finire domenica 19 maggio.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome