Lefay di Gargnano, nel 2017 16 premi vinti e 17 milioni di fatturato

I collaboratori sono 164 collaboratori (di cui 68 per cento residenti nel Bresciano) con una crscita di oltre 30 unità rispetto all'anno precedente

1
Il resort Lefay di Gargnano, sul lago di Garda
Il resort Lefay di Gargnano, sul lago di Garda

Oltre 50mila presenze in un solo anno, con 17 milioni e 600mila euro di fatturato (in crescita del 6 per cento rispetto all’anno precedente). E’ questo il bilancio del 2017 del Resort di Gargnano, uno dei più famosi del Garda e del mondo nel settore luxury.

A questi valori, poi, si aggiungono la presenza di 164 collaboratori (di cui 68 per cento residenti nel Bresciano e con una trentina di assunzioni rispetto al 2016), la compensazione delle Co2 emesse (il centro è a emissioni zero), le due nuove certificazioni ottenute (la certificazione biologica per gli oli extravergine Cuveè e Monocultivar Gargnà e la denominazione IGP per l’olio Toscano) e i 16 premi vinti (tra cui spiccano i riconoscimenti “Miglior SPA al Mondo” e “Miglior SPA d’Europa” conferiti relativamente dai World Boutique Hotel Awards e dagli European Health & SPA Award9). Senza dimenticare i numerosi vip che continuano a scegliere il centro gardesano per le loro vacanze.

Inoltre sono iniziati i lavori per il secondo gioiello della collezione Lefay Resort & SPA Dolomiti, situato nella skiarea di Madonna di Campiglio, a Pinzolo. Con il nuovo progetto, l’azienda entrerà nel segmento delle “Serviced Branded Residences”, che prevede la realizzazione e vendita di residenze di lusso con servizi alberghieri integrati, diventando il primo caso di SPA Destination in Italia ad offrire una soluzione di questo tipo.

Comments

comments

1 COMMENT

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome