Truffa dello specchietto, altre due persone denunciate

I fatti contestati sono avvenuti a metà marzo in provincia di Cremona, nel Comune di Soresina, ma il sospetto degli investigatori è che i due presunti malviventi abbiano messo in atto raggiri anche in diverse zone della provincia di Brescia

0
Lo specchietto rotto di un'auto
Lo specchietto rotto di un'auto

Due uomini residenti nel Bresciano sono stati denunciati dai con l’accusa di tentata truffa. I fatti contestati sono avvenuti a metà marzo in provincia di Cremona, nel Comune di Soresina, ma il sospetto degli investigatori è che i due presunti malviventi abbiano messo in atto raggiri anche in diverse zone della provincia di Brescia (l’ultimo a Rovato).

LO SCHEMA DEL RAGGIRO

Lo schema utilizzato, ormai consolidato, è quello della cosiddetta . I due – uno nato a Montichiari e residente nel Padovano, l’altro emiliano, ma residente a Desenzano – viaggiavano a bordo di una Renault Modus e, quando incrociavano un soggetto debole, simulavano un contatto tra i due mezzi.  Quindi lo inseguivano asserendo che lo specchietto della loro auto si fosse rotto nell’urto tra i due mezzi e pretendevavano un risarcimento estemporaneo dalle vittime. Con l’aggravante che, di fronte al rifiuto dei malcapitati, i malviventi per ripicca se la prendevano con l’auto della vittima.

LE INDAGINI DEI CARABINIERI

Due le segnalazioni di questo genere arrivate alle forze dell’ordine. I carabinieri, per il momento, hanno contestato ai presunti truffatori altri tre episodi, avvenuti tra le province di Cremona e di Milano. Ma le indagini sono soltanto all’inizio.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome