Truffa dell’ascensore, un’altra vittima a Brescia

I malviventi hanno citofonato alla vittima annunciandole un pacco, quindi l'hanno bloccata nell'ascensore per svaligiarle casa

0
Citofono
Citofono

Ancora una vittima, a Brescia, della cosiddetta truffa dell’ascensore. E ancora una volta nel mirino dei malviventi ci sono donne, anziani e categorie sensibili (come nel caso della truffa del sasso o dello specchietto, che sembra non passare mai di moda).

A poche settimane dal caso di Corso Magenta, i truffatori hanno agito in via Einaudi, sempre in città. L’episodio è avvenuto nei giorni scorsi. Gli imbroglioni janno contattato la vittima con il citofono, fingendosi corrieri e annunciando un pacco, quindi – quando questa ha preso l’ascensore – l’hanno bloccato e sono entrati nell’appartamento per rubare.

La donna è stata liberata diversi minuti dopo dai del fuoco, intervenuti insieme a un’ambulanza e alla Polizia. (lu.ort.)

 

 

 

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome