Regalo di Natale per il bimbo tolto alla madre: avrà una a casa a norma

Sabato alcni volontari si recheranno a Rovato, nella casa del bimbo tolto alla madre per la cattiva condizione dell'abitazione, e la rimetteranno a nuovo

0
Madre e figlio
Madre e figlio

È stato ascoltato l’appello del Comitato di Cittadini per i Diritti Umani (CCDU) Onlus. Sabato 23 dicembre volontari e semplici cittadini si recheranno a Rovato, nella casa del bimbo tolto alla madre per la condizione dell’abitazione e la rimetteranno a nuovo.  Anche la ditta Iannuzzi impianti elettrici e industriali di Poviglio (Reggio Emilia) ha dato la sua disponibilità per sistemare e mettere a norma l’impianto elettrico: all’appello manca solo un idraulico.

Il bimbo – di soli due anni – era stato allontanato dopo un’ispezione dell’ATS di Brescia che aveva riportato che “i locali si presentano in condizioni igieniche inadeguate”, e alcune parti dell’impianto elettrico e termoidraulico non sono conformi a legge.

Il bambino – informa la nuova nota del comitato – è stato ricollocato temporaneamente con la madre in una comunità mamma-bambino, ma dopo Natale potrebbero esserci già le condizioni per il ritorno a casa.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome