Pietro, il mistero si infittisce: trovate tre auto in fondo al lago di Garda

Continuano le ricerche di Pietro Giordani, il 32enne sparito da Gargnano a bordo della sua Panda 4x4 rossa lo scorso 22 dicembre

0
Un'auto sul fondale, foto generica dal web
Un'auto sul fondale, foto generica dal web

Continuano le ricerche di Pietro Giordani, il 32enne sparito da Gargnano a bordo della sua Panda 4×4 rossa lo scorso 22 dicembre. Al momento non si hanno sue notizie: l’ultimo avvistamento risale al giorno della scomparsa, quando le telecamere di Campione hanno ripreso il suo mezzo nella zona del porto. Poi il silenzio.

Anche per questo le ricerche si sono subito concentrate sul lago. E il ritrovamento di un paraurti ha fatto subito temere il peggio. Ma della sua auto non c’è traccia. Anzi: durante le ricerche dei sommozzatori – secondo quanto riporta l’edizione on line del Giornale di Brescia – sono emerse altre tre auto, inquadrate dai robot dei Vigili del fuoco. Ma nessuna delle tre, per fortuna, era quella di Pietro. Ora, però, il mistero si infittisce e resta da capire come i tre mezzi siano finiti in fondo al lago. E se a bordo ci fosse qualcuno.

 

 

close
La newsletter di prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome