Una Centrale Sferc McDonald’s spietata annulla Lagonegro in tre set

Tre punti conquistati con un gioco spumeggiante e preciso, con grande incisività e continuità in tutti i fondamentali, con 12 muri e 8 ace, tante difese e molta determinazione

0
Secondo successo su due per l'Atlantide Pallavolo Brescia - foto da ufficio stampa
Secondo successo su due per l'Atlantide Pallavolo Brescia - foto da ufficio stampa

Solo soddisfazione al termine del match tra Centrale Sferc McDonald’s e Geosat Geovertical Lagonegro: tre punti conquistati con un gioco spumeggiante e preciso, con grande incisività e continuità in tutti i fondamentali, con 12 muri e 8 ace, tante difese e molta determinazione (53% in attacco e 64% in ricezione). Il pubblico di casa al San Filippo può gioire di una squadra che ha dominato un’avversaria quotata e forte, annullata in tre set.

Lo starting six di casa prevede Tiberti e Bisi sulla diagonale, Cisolla e Milan in banda, Valsecchi e Signorelli al centro con Scanferla libero. Falabella sceglie Boswinkel incrociato al regista Pedron, Galabinov e Barreto laterali, al centro Calonico e Marra con Fortunato libero.

Primo break (6-2) firmato da Cisolla (pipe) e Milan, ma è il muro di casa a fare la differenza in avvio. Boswinkel riavvicina i lucani (11-10), poi Cisolla sigla il distacco con due colpi dei suoi (18-14), Bisi beffa il muro avversario con un pallonetto perfetto e Milan piazza l’ace del 20-15. Chiude Valsecchi in primo tempo 25-19.

Brescia riparte forte al servizio, mette pressione sugli avversari e scappa 13-7: il doppio muro di  Valsecchi fa volare i Tucani sul 19-10. Tre ottimi block di Lagonegro  innescano  un break  di cinque  punti a zero (19-15), ma l’ace di Cisolla rimette le carte  in  regola (22-15) al San Filippo. Candeli dentro per alzare il muro e Cisolla si improvvisa palleggiatore per Milan che prima conquista il set ball aprendo le lucane e poi chiude il parziale con un pallonetto (25-16).

Lagonegro torna in campo e si organizza in difesa, murando meglio e riuscendo  a ricostruire di più: passa in vantaggio 9-5 con Galabinov che mette una  palla  all’incrocio  dei  nove  metri. Zambonardi butta nella mischia il nuovo centrale Mijatovic e  Milan  risolve con un doppio ace: la Centrale è di nuovo lì (9-10). Un paio di errori di Boswinkel, un primo tempo bomba di Valsecchi e ancora un ace – stavolta di Bisi – ribaltano la trama ed è la Centrale Sferc McDonald’s a passare in vantaggio 15-12.  Tiberti stoppa Barreto,  Milan passa in mezzo al muro avversario e  lascia il posto a Rodella sul 21-17. Il muro di Valsecchi e del capitano è invalicabile: chiude Cisolla sbattando forte sulle mani (out) degli avversari. Finisce 25-18 e ci sono i primi tre punti di questa stagione davanti al pubblico  del .

Sebastiano Milan, MVP con 16 punti: “Partire bene è importante quando il cammino è lungo. Sono molto contento della prestazione mia e di squadra: abbiamo giocato uniti, senza mollare mai e anche quando eravamo sotto siamo ripartiti in ottava. Il pubblico ci ha dato una grossa mano e spero di vederne ancora di più alla prossima, il 4 novembre.”

Zambonardi: “Una prestazione bellissima soprattutto al servizio. Ottima la risposta nel terzo set quando Lagonegro, una squadra forte che ci aveva messo in difficoltà, i ragazzi sono stati tonici e attenti a recuperare punto su punto. Stiamo lavorando molto bene con i giovani eccezionali che abbiamo e ho visto una crescita importante al centro e miglioramenti in difesa. Sono davvero soddisfatto di questa partita che era necessario vincere”.

CENTRALE SFERC McDONALD’S – GEOSAT GEOVERTICAL LAGONEGRO 3 – 0 (25-19; 25-16; 25-18)

Brescia: Tiberti 4, Bisi 11, Cisolla 11, Milan 16, Valsecchi 10, Signorelli 3, Candeli, Rodella, Scanferla (L), Mijatovic 1. Ne: Crosatti Statuto Bergoli e Tasholli. All. Zambonardi

Geosat-Geovertical Lagonegro: Maccabruni, Fortunato, Calonico 7, Ribezzo, Del Vecchio, Pedron 2, Boswinkel 7, Di Coste 1, Marra 7, Galabinov 8, Barreto 7. Ne: Turano, Maiorana, Sardanelli. All. Falabella

Muri: Brescia 12, Lagonegro 6

Ace: Brescia 8, Lagonegro 1

Battute sbagliate: Brescia 1513 Lagonegro 11

Errori: Brescia 16, Lagonegro 19

Durata set: 26’,28’,26’.

Arbitri: Roberto Guarneri e Giovanni Giorgianni.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome