Prevalle, altra provocazione: anche la festa del papà è no-gender

Dopo aver proclamato il suo Comune "no-gender" e averlo messo in bella evidenza sulla bacheca luminosa dell'amministrazione, il sindaco di Prevalle Amilcare Ziglioli è tornato a colpire

0
Il messaggio no-gender comparso in occasione della Festa del papà sul tabellone luminoso del Comune di Prevale, foto Luca Trentini da Facebook
Il messaggio no-gender comparso in occasione della Festa del papà sul tabellone luminoso del Comune di Prevale, foto Luca Trentini da Facebook

Dopo aver proclamato il suo Comune “no-gender” e averlo messo in bella evidenza sulla bacheca luminosa dell’amministrazione, il sindaco di Prevalle Amilcare Ziglioli è tornato a colpire.

Sul tabellone con cui il Comune comunica con la cittadinanza, infatti, in occasione della Festa del papà è comparso un altro messaggio che lascia poco spazio alle interpretazioni.

FESTA DEL PAPA’ NO GENDER, E’ POLEMICA

“19 marzo Festa del papà, non del genitore 1 o del genitore 2”, si leggeva a chiare lettere. Ed è facile immagine che anche stavolta non mancheranno le prese di posizione di condanna come quella del segretario provinciale di Si ed ex segretario nazionale di , che su Facebook ha postato un’immagine della bacheca comunale e ha commentato: “il comune di Prevalle colpisce ancora. Bentornato medioevo. #padanistan”,

PREVALLE, I PRECEDENTI NO-GENDER

Il piccolo Comune vasabbino aveva già fatto discutere tutta Italia quando aveva messo nero su bianco (o meglio bianco su nero) il fatto che “L’amministrazione comunale è contraria all’ideologia gender”. Una presa di posizione che, nell’inverno del 2015, aveva suscitato dure reazioni (e qualche sostegno), che però non erano bastate a interrompere le provocazioni. Il caso, infatti, era finito in Parlamento, insieme a quello di pochi mesi dopo, quando il sindaco aveva anche deciso di dar vita a uno sportello no-gender.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome