Garda, niente libertà per i tre 17enni accusati di violenza sessuale

Il Tribunale dei minori ha respinto le richieste degli avvocati dei tre, presunti autori del tentato stupro di una minorenne danese

1

Restano sottoposti alle misure cautelari decise per loro dai giudici i tre giovani accusati della tentata violenza sessuale ai danni di una turista danese minorenne, avvenuta nella notte tra l’11 e il 12 luglio a Manerba del Garda. Il Tribunale dei minori, infatti, ha respinto le richieste degli avvocati dei tre (italiani, di cui due di origine straniera).

Uno dei 17enni è accusato del palpeggiamento e si trova al Carcere Beccaria di Milano, un secondo – che avrebbe sferrato un pugno al fratello della vittima – si trova in comunità, mentre il terzo è agli arresti domiciliari. I tre sono accusati di violenza sessuale di gruppo.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome