Auto rubate e cannibalizzate, due condanne per ricettazione

Secondo la procura i due malviventi avrebbero però fatto parte di una vera e propria banda dedita al furto di auto, soprattutto Fiat 500

0
Auto cannibalizzata - foto generica
Auto cannibalizzata - foto generica

Sono stati condannati rispettivamente a due anni e due anni e quattro mesi i due bresciani ritenuti responsabili del furto di due automobili poi smontate perchè si potessero vendere i pezzi. In questo caso l’accusa è di ricettazione.

I fatti – lo spiega Bresciaoggi – risalgono al 2016: a giugno furono rubate una Bmw serie 1 e una Fiat 500, poi portate in un capannone per essere cannibalizzate, una pratica purtroppo comune nella provincia di Brescia.

Secondo la procura i due malviventi avrebbero però fatto parte di una vera e propria banda dedita al furto di auto, soprattutto Fiat 500 i cui pezzi sono facilmente rivendibili sul mercato nero. Con loro in quest’altro processo altre tre persone.

close
La newsletter di BsNews prevede l'invio di notizie su Brescia e provincia, sulle attività del sito e sui partner. Manteniamo i tuoi dati privati e li condividiamo solo con terze parti necessarie per l'erogazione dei servizi. Per maggiori informazioni, consulta la nostra Privacy Policy, che trovi in fondo alla home page.

Comments

comments

Lascia una risposta (la prima volta la redazione deve accettarla)

Per favore lascia il tuo commento
Per favore inserisci qui il tuo nome